Cosa sono i pirogeni e como influenzano le endotossine batteriche. Trattamento adatto con autoclave ed altri

Pirogeni ed endotossine batteriche

Un pirogeno è una molecola che causa febbre. Alcuni batteri producono pirogeni che vengono chiamati endotossine ed esotossine. Le endotossine si trovano sulla parete cellulare dei batteri gram negativi e le esotossine sono molecole che alcuni batteri producono internamente e secretano all'esterno. Le endotossine e le esotossine sono liberate per lisi batterica. Le endotossine si presentano sotto forma di lipopolisaccaridi (LPS).

Qualsiasi superficie che sia stata in contatto con batteri è potenzialmente contaminante di pirogeni. Il modo in cui viene immagazzinato il materiale sterile è un altro fattore giacché l'immagazzinamento scorretto causa lo sviluppo di pirogeni. Le endotossine tendono ad aderirsi sul materiale in vetro e sono difficili da pulire con acqua e sapone. L'autoclave può sterilizzare la superficie del materiale in vetro, anche le endotossine che aderiscono ai fianchi tendono ad essere troppo resistenti al calore per essere eliminate. Devono essere esposte a temperature alte per calore secco durante un periodo di tempo prolungato (ad esempio, 250 gradi durante 30 minuti). Se pensa che il trattamento in autoclave e la bollitura non distruggono tutte le endotossine presenti. Cioè, la depirogenizzazione è più difficile che la sterilizzazione.

Un articolo pubblicato su “Applied Environmental Microbiology” in agosto del 2009 trattava su un nuovo processo idrotermale moderato per la depirogenizzazione che assicura la completa denaturazione delle endotossine. Il processo moderato idrotermale fu effettuato a 130ºC durante 60 minuti oppure a 140ºC durante 30 minuti in presenza di una proporzione di vapore saturo molto elevata o con un sistema di flusso. Si dimostrò anche che l'acqua può essere purificata alle stesse temperature e tempi senza richiedere ulteriore ultrafiltrazione o l'uso di scambiatore anionico. Il processo di saturazione alta di vapore funziona molto bene per parenterali e apparecchiatura medica che non sopporta le alte temperature del trattamento con calore secco.

Per ulteriore informazione sul processo moderato idrotermale:

Deattivazione di endotossine di e. coli per processo moderato idrotermale

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2725499/


<- Indietro a: Knowledge

No entries

Nothing found in the guestbook.

Adding an entry to the guestbook

Region wählen 

Deutsch
English
Français
Español
Italiano
Polski
Türkçe