Descrizione generale degli indicatori più comuni per la sterilizzazione

Indicatori biologici per la validazione della sterilizzazione in autoclave

Indicatori dell'autoclave

Gli indicatori dell'autoclave sono impiegati per validare che l'apparecchio stia funzionando correttamente.

 

Indicatori chimici dell'autoclave

Gli indicatori chimici rispondono a un certo rango chimico o fisico che si produce al interno dell'autoclave.  Esistono diversi tipi di indicatori chimici. Il nastro chimico è molto comune. Questo metodo impiega inchiostro sensibile al calore che cambia colore da bianco a una tonalità visibile se la temperatura ha raggiunto 121ºC. Se il nastro non ha cambiato colore, indica che si è verificato un problema nel processo di sterilizzazione. Noti che anche se il nastro cambia colore, non implica che la sterilizzazione si è verificata. Il cambiamento di colore semplicemente indica che l'esterno dell'oggetto sul quale si è collocato il nastro ha raggiunto 121ºC. Non indica la temperatura raggiunta all'interno.

 

Indicatori biologici dell'autoclave

Un altro tipo di indicatori dell'autoclave sono quelli biologici. Consistono in popolazioni standardizzate di spore batteriche resistenti come il Geobacillus Stearothermophilus. Questo batterio si presenta sotto la forma si spore in strisce o come una sospensione in fiale pre impacchettati. Il test delle spore batteriche si impiega per determinare se i parametri del ciclo di sterilizzazione sono stati sufficienti per uccidere i microorganismi del test. Questo indicatore biologico di consecuzione della sterilizzazione è adatto e dovrebbe effettuarsi sempre nell'autoclave. Sarebbe meglio collocare l'indicatore biologico sull'oggetto a trattare, di preferenza nel centro della carica.

Il nastro come indicatore chimico si dovrebbe impiegare per ogni processo di sterilizzazione per aver conferma del raggiungimento dei 121ºC. Bensì non prova che l'oggetto sia sterilizzato, fornisce un segnale visibile che l'oggetto è stato esposto al calore desiderato nell'autoclave. Gli indicatori biologici dovrebbero essere impiegati in ogni trattamento, particolarmente se si sono generati dei rifiuti biologici di qualche tipo.

Quando usi viali pre impacchettati di Geobacillus Stearothermophilus, avrà bisogno di ricuperare  la fiala dell'oggetto con il quale l'ha previamente collocato. Attaccare un nastro sulla fiala spesso gli aiuterà ad eliminarlo facilmente. La fiala sarà calda e sotto pressione e di conseguenza dovrà aspettare dieci minuti per che si raffreddi.

Frantumi la fiala con lo strumento fornito dal fabbricante. Introduca il tubo di spore e un tubo di controllo positivo (una fiala con batteri che non sia stata trattata nell'autoclave) in una incubatrice a 55ºC durante il periodo di tempo consigliato dal fabbricante. Quando sarà finita l'incubazione, verifichi che la fiala originale trattata nell'autoclave abbia cambiato colore. Se la fiala originale trattata nell'autoclave cambia colore o il liquido diventa turbido, indica che l'autoclave è fallito e che c'è crescita batterica. Se la fiala di controllo non cambia colore, significa che il medesimo non era viabile dal inizio.


<- Indietro a: Knowledge

No entries

Nothing found in the guestbook.

Adding an entry to the guestbook

Region wählen 

Deutsch
English
Français
Español
Italiano
Polski
Türkçe